idea 2006

Mercatini di Natale


Mercatini di Natale e Vacanze Natalizie
Numerosissimi come ogni anno i mercatini natalizi. Quest'anno sotto la lente vi proponiamo un'anteprima sui Mercatini di natale più belli della Germania.I presepi natalizi

Come ogni anno la Germania si prepara al periodo Natalizio con il consueto scenario di mercatini di Natale allestiti un po' ovunque. Per i visitatori stranieri che giungono appositamente per curiosarvi è una piacevole occasione per acquistare oggetti d'artigianato e dolci insoliti, mentre i tedeschi ne approfittano per rinverdire tradizioni natalizie vecchie di secoli.

A cominciare dall'Adventskranz, una coroncina di rami d'abete ornata con quattro candele che si appende in casa all'inizio dell'Avvento. Ogni domenica le famiglie si riuniscono per cantare, recitare filastrocche natalizie e accendere le candele (una sola la prima domenica d'Avvento, poi ogni settimana una in più).

Al tipico mercatino di Natale di Dresda, lo Striezelmarkt, si può acquistare quello doc che le casalinghe preparano ad arte da più di 700 anni. I suoi ingredienti sono "multietnici": burro profumato dell'Algovia, uvetta turca, mandorle spagnole o californiane, rum giamaicano e altro ancora.

Oltre alle corone e ai rami d'abete, al mercatino natalizio troverete anche i dolci tipici della tradizione tedesca. Il Christstollen , equivalente tedesco del nostro panettone (ma più saporito e nutriente), è originario della Sassonia. 
 
Ogni regione e località tedesca ha poi i suoi dolci speciali: dalla bavarese Norimberga viene il Lebkuchen, una dolce speziato popolare in tutta la Germania, da Aquisgrana i biscotti al rum e sciroppo di rape detti Printen , da Colonia le fragranti e delicate cialde alle mandorle chiamate Spekulatius , da Berlino lo Pfefferkuchen , una sorta di pane dolce pepato, da Lubecca l'ottimo marzapane.

Francoforte è invece rinomata per i Brenten, tradizionali biscotti al burro a forma di stelle o spicchi di luna. Alle decorazioni industriali per l'albero di Natale molte famiglie preferiscono il fai-da-te, impegnando grandi e piccoli nella creazione di angioletti di carta stagnola, stelle, noci dipinte d'oro e pupazzetti di frutta secca. I regali non si scambiano il 25 dicembre come da noi, ma la sera del 24, quando il Weihnachtsmann (Babbo Natale) li dispone sotto l'albero esaudendo i desideri espressi dai bambini nelle loro letterine.

E' il preludio al pranzo natalizio del 25 che non vede protagonista il tacchino, ma la carpa e soprattutto l'oca cotta al forno. Secondo una vecchia tradizione, nel Palatinato si mangia l'oca anche il 26 dicembre insieme al coniglio, simbolo della fertilità.

 Il fascino dei presepi tedeschi

L'allestimento del presepio di natale, in chiesa e nelle case, è una delle tradizioni natalizie più radicate in Italia. Ma anche in Germania sono in molti a mantenere questa usanza; basta osservare le bancarelle dei mercatini natalizi che specialmente in Baviera traboccano di figure per il presepio.

In questa cattolicissima regione esiste persino una "capitale" dei presepi natalizi: è Bamberg, antica città episcopale della Franconia nel cui centro storico si può esplorare l'affascinante Krippenweg (sentiero dei presepi) che prevede ben 34 tappe in altrettante chiese e istituzioni religiose.

Da dicembre fino a tutto gennaio, questo itinerario religioso-culturale consente di sperimentare l'avvolgente atmosfera invernale di Bamberg e conoscere i tesori artistici della città, tanto preziosi da essere stati inseriti dall'Unesco nell'elenco mondiale del patrimonio dell'umanità. 
 
Sempre in Baviera, per esempio, merita una visita la raccolta di presepi settecenteschi del Bayerisches Nationalmuseum a Monaco di Baviera ( www.bayerisches-nationalmuseum.de ). Altri interessanti esempi di presepi si trovano a Colonia e in tutta la Renania.

collegamenti
Prestiti
Finatel offre finanziamenti on line fino a 50.000 Euro. In tutta Italia
Prestiti | Prestiti Personali | Cessione del Quinto | Consolidamento Debiti | Finanziamenti | Inpdap

>> LINKS