idea 2006

La Befana: una leggenda antica


Befana
La leggenda della Befana che, in Italia, porta i dolci ed il carbone ai bambini il 6 gennaio di ogni hanno ha una lunga tradizione antica.

La ricorrenza dell'Epifania, ripristinata diversi anni fa, chiude il ciclo delle feste di Natale.

La Befana 6 gennaio di ogni anno, scende nelle case dove ci sono i bambini attraverso le cappe dei camini, che raffigurano simbolicamente un punto di comunicazione tra la terra e il cielo e distribuisce due tipi di doni: quelli dolci e buoni che rappresentano le buone novità della stagione che verrà ed il carbone, che, invece, rappresenta le azioni malvagie del passato.

"La Befana ha portato un po’ di carbone perchè siete stati un po’ cattivi , però ha portato anche i dolci perchè in futuro dovrete essere buoni": erano queste le frasi che accompagnavano la mattina l’apertura delle calze dove, immancabilmente tra dolci, e fichi secchi, trovavano posto, oltre al carbone, anche cipolle, castagne, patate, mele, noci, noccioli e altri prodotti della terra.

Nella Befana si trovano anche i buoni presagi della primavera e del futuro, la stagione da tutti attesa, simboleggiati dai doni e dai dolci infilati nella calza di lana (un indumento, non scelto a caso, e, peraltro, fondamentale, nelle campagne, per affrontare il cammino e il lavoro dell’anno nuovo)

Il culto della Befana è diffuso anche in numerosi altri stati: dalla Russia alla Normandia, dalla Persia all’Africa del Nord.

Nel culto della Befana, molti, rintracciano il mito della Dea genitrice primordiale, signora della vita e della morte, della rigenerazione della Natura.

Per altri, nella sua figura, la Befana riassume l’immagine della Dea antenata custode del focolare, luogo sacro della casa, per questo motivo attraversa, tra la notte del 5 e quella del 6 gennaio, migliaia di camini.

collegamenti
Prestiti
Finatel offre finanziamenti on line fino a 50.000 Euro. In tutta Italia
Prestiti | Prestiti Personali | Cessione del Quinto | Consolidamento Debiti | Finanziamenti | Inpdap

>> LINKS